Marzo 2022: modificate le condizioni di accesso ai FIA riservati

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 62 del 15 marzo 2022, il Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze n. 19 del 13 gennaio 2022, che riporta il Regolamento recante modifiche al decreto 5 marzo 2015, n. 30, attuativo dell’articolo 39 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (TUF), concernente la determinazione dei criteri generali cui devono uniformarsi gli Organismi di investimento collettivi del risparmio (OICR) italiani.

Le modifiche sono volte a ridurre le soglie di ingresso nei FIA italiani riservati da 500 mila euro a 100 mila euro per gli investitori non professionali ammessi nell'ambito della prestazione del servizio di consulenza in materia di investimenti con un limite del 10 per cento del suo portafoglio finanziario e per i soggetti abilitati alla gesitone di portafogli.